Formazione alberghiera: ecco i requisiti per farsi assumere negli hotel

Formazione alberghiera: ecco i requisiti per farsi assumere negli hotel

Per chi lavora nel settore dell’hotellerie, il periodo formativo è non solo indispensabile, ma utile a comprendere qual è la carriera che si vuole intraprendere. Le professioni, in questo campo, sono numerose, molto specializzate, e non sempre è facile passare da un ruolo all’altro. Ecco, in linea generale, quali sono le competenze di base richieste.

Diplomi e attestati

La sola esperienza, magari di un lavoro stagionale, non è sufficiente ad assicurare una carriera in questo campo. Un corso di studi, come quelli consigliati sulle nostre pagine, è utile per ottenere un diploma riconosciuto dal settore, ma anche per fornire un’ampia gamma di competenze trasversali, come, ad esempio, nozioni di informatica di base.

Formazione alberghiera ecco i requisiti per farsi assumere negli hotel 1 - Formazione alberghiera: ecco i requisiti per farsi assumere negli hotel

Competenze pratiche

Al termine dei corsi di studi, si ha spesso l’opportunità di partecipare a uno o più stage. È un’occasione da non perdere per almeno due motivi.

Da una parte è l’unico modo per confrontarsi con la professione, dall’altra è un ottimo modo per iniziare a farsi conoscere. Le grandi catene, ad esempio, possono anche decidere di assumere un buon stagista, magari ricollocandolo in uno dei loro resort.

Lingue straniere e attenzione alla diversità culturale

Lo studio delle lingue è imprescindibile in qualsiasi ambito di lavoro sia all’estero che in Italia. In particolare, quando si ha a che fare con ospiti che provengono da altri Paesi, non serve solo sapersi esprimere correttamente, ma anche adeguarsi alle diverse culture, mantenere sempre la calma, anche in situazioni di conflitto, e dimostrare sempre educazione e buone maniere.

Organizzazione e risoluzione di problemi

Soprattutto chi ambisce a lavorare nel management di un hotel, deve possedere ottime doti organizzative, avere l’abilità di decidere le priorità. Il lavoro consiste nell’applicare le politiche aziendali, ma anche nel riconoscere eventuali criticità o situazioni particolari che necessitano di un diverso approccio.

Il problem solving, per dirla all’inglese, è una soft skill molto ricercata, soprattutto quando si gestisce una struttura che fornisce servizi 24 ore su 24.

Flessibilità e team spirit

I camerieri ai piani, la brigata e il personale di sala, il personale di front e back office, i concierge, gli addetti alle zone benessere e gli animatori: il personale di un hotel o di un resort vacanza è composto da un ampio numero di persone.

Per questo, è importante amare il gioco di squadra e avere flessibilità, soprattutto per quanto riguarda gli orari di lavoro.

Istituto Alberghiero